Seleziona una pagina

Visitiamo Pompei , la città antica più bella del mondo

Località: Pompei

Struttura: Parco archeologico di Pompei

In sintesi
“Pompei per tutti” è un’iniziativa del Parco Archeologico di Pompei che apre le porte della città archeologica alle persone con disabilità

Descrizione
Pompei, con i suoi 66 ettari di cui circa 44 scavati, è un insieme unico di edifici pubblici e privati, monumenti, sculture, pitture e mosaici di tale rilevanza per la storia dell’archeologia e per l’antichità da essere riconosciuto come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. La cenere ed i lapilli che seppellirono la città in seguito all’eruzione del Vesuvio del 79 d.C., narrata nelle due famose epistole di Plinio il Giovane ma ricordata anche dagli storici dell’epoca, ne hanno infatti consentito un’eccezionale conservazione permettendo di avere un’immagine vivida dell’organizzazione delle città romane, come della vita quotidiana dei suoi abitanti. Nella città antica oggi il visitatore può entrare accedendo da più varchi. L’ingresso in corrispondenza dell’Anfiteatro è quello più facilmente accessibile; da lì  camminando per le antiche strade basolate, è possibile visitare abitazioni, modeste e ricche, con i loro apparati decorativi sia parietali che pavimentali, botteghe, il Foro con i suoi spazi ed edifici pubblici, le aree sacre, i complessi termali e gli edifici per spettacoli nel quartiere dei teatri, l’anfiteatro e la Palestra Grande. Inoltre, percorrendo gli itinerari di visita è possibile osservare, nelle necropoli che si dispongono all’uscita delle porte urbiche alcune tombe monumentali di diverse tipologie, mentre all’esterno dell’area delle mura è possibile visitare alcune residenze extraurbane, prime fra tutte la Villa  dei Misteri

Come si realizza l’esperienza per la persona con disabilità
Con le iniziative “Pompei per tutti” le porte della città archeologica si sono aperte alle persone con disabilità, sia motoria, con la realizzazione di un percorso agevolato nel rispetto della fragilità delle antiche vestigia, sia sensoriale grazie alla sperimentazione del braccialetto “Con me” per i non vedenti, e alle visite guidate in LIS per le persone sorde. Alle persone con disabilità motorie è rivolto il percorso Pompei per tutti”. Oltre 3,5 km di percorsi, dall’ingresso di Piazza Anfiteatro fino al santuario di Venere e all’Antiquarium passeggiando lungo le arterie principali della città con accesso ai più significativi edifici e domus. Il percorso consente a tutti, persone con difficoltà motorie, genitori con passeggino ma anche a quei visitatori che prediligono un itinerario più confortevole, di visitare l’area archeologica nella maniera più completa e agevole possibile. L’itinerario realizzato mette quindi tutti nella condizione di fruire di questo patrimonio universale unico, nella maniera più completa possibile e non limitando la visita alle sole aree prossime agli ingressi. Come segnalato nelle mappe in distribuzione agli ingressi e sulla pagina web del parco, in alcuni tratti dei percorsi, le persone su sedia a ruota possono incontrare difficoltà nel procedere autonomamente, per la presenza di punti critici per il transito, dovuti alla natura dell’area archeologica. Inoltre si ritiene opportuno segnalare che lungo i percorsi “Pompei per tutti”: l’inclinazione di alcune rampe e tratti in   pendenza a volte può superare l’8%, sono presenti piccoli salti di quota, inferiori a 5 cm, sono presenti tratti di pavimentazione antica non complanare, lungo i marciapiedi e gli attraversamenti non sono presenti i battiruota solo in alcuni tratti è consentito il transito contemporaneo di due sedie a ruota.
Da settembre 2018 Pompei è sempre più accessibile e inclusiva. Grazie al protocollo d’intesa stipulato tra il Parco archeologico di Pompei e l’Ente Nazionale Sordi-Sezione Provinciale di Napoli (ENS) è possibile per le persone sorde avvalersi di un accompagnamento dedicato, per fruire al meglio il sito di Pompei e cogliere appieno le suggestioni e le atmosfere dei luoghi. Operatori specializzati sordi, madrelingua LIS, in via sperimentale sono stati appositamente formati dal personale del Parco archeologico al fine di poter strutturare una visita al sito adeguata alle esigenze specifiche dei sordi consentendo di superare un’ulteriore barriera all’accessibilità del nostro patrimonio culturale

Presenza dell’accompagnatore
Opportuna la presenza di un accompagnatore

Dove si realizza l’esperienza
L’accesso ai percorsi “Pompei per tutti” avviene dall’ingresso di Piazza Anfiteatro. L’uscita può avvenire attraverso i varchi di Piazza Anfiteatro, Piazza Esedra e Porta Marina

Attrezzatura speciale utilizzata
Nessuna

Esperienza individuale o di gruppo
Individuale e di gruppo previa prenotazione

Durata dell’esperienza
Visite di varia durata. Sulle mappe in distribuzione presso le biglietterie sono indicati differenti itinerari con indicazione di una durata di massima

Periodo/stagione dell’anno in cui è possibile effettuare l’esperienza
Tutto l’anno

Giorni della settimana in cui è possibile l’esperienza
Tutti i giorni della settimana

Condizioni meteo che potrebbero influire sul regolare svolgimento dell’esperienza
Tempo eccessivamente perturbato

Abbigliamento tecnico consigliato per effettuare l’esperienza
Abbigliamento  comodo

Ulteriori informazioni
I biglietti si acquistano esclusivamente alle biglietterie ufficiali presso gli ingressi dei siti oppure dal servizio di biglietteria online (circuito TicketOne). Le biglietterie ufficiali sono solo all’interno del Parco

Parco archeologico di Pompei
Il Parco Archeologico di Pompei è un Istituto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali dotato di autonomia speciale. L’area Archeologica di Pompei si estende su circa 66 ettari di cui 45 sono stati già completamente messi in luce nel corso di attività di scavo ininterrotta intrapresa nel 1748 dal re Carlo di Borbone e poi continuata nei secoli successivi. Essa comprende l’intera estensione della città entro le mura più l’immediato suburbio con le necropoli e alcune ville suburbane tra cui la celeberrima Villa dei Misteri. L’area archeologica degli scavi di Pompei è inserita dal 1997 nella lista dei siti del patrimonio mondiale redatto dall’UNESCO. Le missioni istituzionali sono la tutela, la conservazione, la valorizzazione dei beni conservati e la promozione della loro conoscenza. Presso le biglietterie di Porta Marina, Piazza Esedra, Piazza Anfiteatro è presente personale qualificato che garantisce l’informazione al pubblico in lingua italiana e inglese. Con il biglietto, vengono fornite una pianta dell’area archeologica e una mini guida in varie lingue coordinato con il sistema di segnaletica presente nel sito e con le audioguide. Esiste lungo il percorso di visita un’apposita segnaletica riguardante monumenti e servizi. E’ presente un bookshop, ubicato presso gli ingressi di Porta Marina nella cui biglietteria è possibile noleggiare audioguide in varie lingue. Presso gli ingressi è attivo il servizio di guardaroba finalizzato al deposito di borse ingombranti, sacche, ombrelli

Parco archeologico di Pompei
Via Marina 6
80045 Pompei
Napoli

www.pompeiisites.org
Pompei.info@beniculturali.it
Pa-pompei@beniculturali.it

Infopoint
0818575347

Galleria immagini

Sponsor

Share This
Main sponsor: