Seleziona una pagina

Museo Archeologico di Udine

Località: Udine

Struttura: Castello di Udine

Descrizione
Il Museo, inaugurato nel 2013, è costituito da una sezione permanente composta dal Lapidario, allestito nel Portico del Castello, e dall’area dedicata al collezionismo archeologico tra Ottocento e Novecento, posta nell’ala est al piano terra. Il secondo piano è invece adibito agli approfondimenti di carattere archeologico, affrontati in chiave moderna. Questa sezione ospita esposizioni temporanee che si propongono di raccontare gli ultimi sviluppi della ricerca scientifica.

Grazie ad una riprogettazione avvenuta nel 2016, nell’ambito del progetto europeo Interreg Central Europe COME-IN!, il Museo ora si presenta come luogo davvero aperto ad ogni tipologia di pubblico

Come si realizza l’esperienza per la persona con disabilità
Il nuovo progetto è stato applicato all’intero complesso, a cominciare dall’edificio che ospita le collezioni, una struttura cinquecentesca costruita sulle fondazioni di un Castello. All’ingresso è stato modificato il bancone della biglietteria, seguendo criteri ergonomici. Si è provveduto poi a rendere il più possibile autonomo l’utilizzo dell’ascensore. Tra gli altri servizi, è stato realizzato un bagno accessibile che, per ribadire il nostro orientamento progettuale, è stato chiamato “Bagno per tutti”, ed è stata realizzata una sala relax.
È stata completamente rivisitata la segnaletica interna ed esterna, ora proposta in italiano, in inglese e per facilitare la comprensione di ogni indicazione sono stati utilizzati i pittogrammi. Particolare attenzione è stata rivolta all’orientamento del visitatore all’interno dell’edificio, con l’introduzione di mappe cartacee e tattili. L’utente, inoltre, può organizzare la propria visita utilizzando le informazioni presenti nella “Carta dei Servizi”, disponibile sul sito web dei Musei del Castello in italiano, inglese e LIS. Tutti questi interventi migliorano e favoriscono la fruibilità delle diverse aree del Castello, facilitando in particolare la visita del Museo Archeologico, che è stato riallestito con una innovativa esposizione di carattere multisensoriale. Ora è possibile, ad esempio, esplorare i profumi del mondo romano, un nuovo modo per immergersi nelle atmosfere dell’antichità. Oppure seguire un percorso tattile in altorilievo, attraverso il quale si possono letteralmente toccare con mano anche i reperti archeologici originali. In questo caso sono stati utilizzati anche contributi multimediali tradotti in LIS e in linguaggio semplificato, con sottotitoli in italiano, inglese, tedesco e sloveno. L’apparato didascalico è stato completamente riesaminato, facilitando la lettura attraverso l’ingrandimento del corpo dei testi e l’aumento dell’interlinea e del contrasto di colore tra testo e sfondo. Anche per la sezione temporanea del museo sono stati seguiti gli stessi criteri, adattandoli ai materiali di volta in volta esposti e individuando le opportunità che questi offrono per la realizzazione di un percorso di conoscenza multisensoriale. Altro aspetto innovativo: l’intera visita, a partire dall’ingresso dell’edificio, può essere assistita da una applicazione multimediale attraverso la quale, grazie all’utilizzo di una speciale tecnologia, è possibile muoversi autonomamente. La app “Audio Guide”, disponibile per I-phone e Android, è dotata di funzionalità di localizzazione automatica e lettura dello schermo con Voice Over per Apple e TalkBack per Android, offrendo così la possibilità di comandarne la velocità. L’offerta nata per essere inclusiva, propone percorsi audio e testo, in italiano con orientamento nello spazio, in italiano con video interpretati in LIS, inglese e francese. Sono inoltre disponibili guide cartacee in inglese, italiano, sloveno, tedesco, in nero e Braille, in linguaggio semplificato “easy-to-read” e perfino in una versione a fumetti. Non sono state dimenticate, naturalmente, le esigenze dei visitatori più piccoli: al termine del percorso di visita della sezione permanente del Museo Archeologico si trova infatti una playroom, con giochi che si possono utilizzare anche in assenza di operatori didattici. Un luogo nel quale i bambini possono vivere il museo in modo meno tradizionale, unendo apprendimento e divertimento. Infine, per sviluppare le competenze generali sul tema dell’accoglienza, il personale di custodia e gli operatori didattici del museo hanno frequentato specifici corsi di formazione, in modo da poter affrontare nel migliore dei modi le relazioni con tutti i visitatori e le loro specifiche esigenze. Tale percorso formativo non può che migliorare anche la qualità dell’accoglienza nei confronti del grande pubblico

Presenza dell’accompagnatore
Non necessaria

Dove si realizza l’esperienza
Castello di Udine – Museo Archeologico

Attrezzatura speciale utilizzata
Nessuna

Esperienza individuale o di gruppo
Sia individuale che di gruppo

Durata dell’esperienza
Dipende dal visitatore

Periodo/stagione dell’anno in cui è possibile effettuare l’esperienza
Tutto l’anno

Giorni della settimana in cui è possibile l’esperienza
Tutti i giorni tranne il lunedì. Per ulteriori dettagli su orari ed altro, si suggerisce di visitare il sito internet del Museo

Condizioni meteo che potrebbero influire sul regolare svolgimento dell’esperienza
Nessuna

Abbigliamento tecnico consigliato per effettuare l’esperienza
Nessuno

Ulteriori informazioni
Consultare la carta dei servizi in italiano, inglese e LIS
http://www.civicimuseiudine.it/it/carta-dei-servizi

Castello di Udine
Il Castello di Udine, simbolo del Friuli, già sede del Patriarca di Aquileia e del Luogotenente veneto della Patria del Friuli, divenne sede museale il 26 luglio 1906 in occasione delle celebrazioni del quarantesimo anniversario dell’unione del Friuli all’Italia. Oggi il Castello ospita al piano terra il Museo del risorgimento e il museo Archeologico mentre lungo tutto il piano nobile si snoda il percorso della Galleria d’Arte Antica e al terzo piano è presente il Museo della Fotografia. Ogni aspetto della struttura ( ingresso, biglietteria, servizi ..) è stato curato affinchè tutti possano accedere al suo interno e fruire del patrimonio artistico presente nelle varie sale Solo l’atrio del Castello e il corridoio del Museo archeologico del Castello non sono accessibili alle persone con disabilità fisiche. Presso il cortile del Castello sono disponibili due stalli riservati a persone con disabilità motoria dotate di apposito contrassegno presso l’auto. Il Castello è collocato in zona a traffico limitato tuttavia è possibile richiedere un pass temporaneo alla Polizia locale del Comune di Udine

Castello di Udine
Piazzale del Castello 1
33100 – Udine

www.civicimuseiudine.it
biglietterie.civicimusei@comune.udine.it

Paola Visentini
paola.visentini@comune.udine.it

Galleria immagini

Sponsor

Share This
Main sponsor: